Bibliografia critica

La maggior parte dei testi, specie quelli più antichi, è di carattere antiquario e tramanda le stesse informazioni con le stesse identiche parole da un libro all'altro. Solo gli studi più recenti sono stati redatti con criteri scientifici e si occupano in modo realistico dell'architettura e della morfologia della Villa, lasciando in secondo piano i tesori che conteneva. I testi sono elencati in ordine crolonogico, e suddivisi per argomento. Dato che la bibliografia sulla Villa è sterminata, qui vengono elencati solo quelli più utili e significativi con eventuale commento.

Accesso rapido alle sezioni
- Testi antiquari
- Studio dei testi antiquari
- Testi fondamentali a partire da fine '800
- Singoli scavi ed esplorazioni
- Opere di carattere generale
- Stucchi, mosaici e affreschi
- Giardini, ninfei ed impianti idrici
- Criptoportici e gallerie sotterranee
- Scultura
- Problemi di architettura e di statica
- Lavori di Restauro
- Archeoastronomia
Testi antiquari
Biondo Flavio
Roma Ristaurata et Italia Illustrata di Biondo da Forlì. Tradotta in buona lingua volgare per Lucio Fauno. In Vinegia appresso a Domenico Giglio 1558

Totaro L.
"Pio II e i suoi commentarii: un contributo alla lettura della autobiografia di Enea Silvio Piccolomini". Bologna 1978 pp. 235

Pirro Ligorio - Codice di Torino
De la Villa Hadriana Tiburtina - Libro o vero trattato delle Antichità XXII di Phyrro Ligorio Patritio Napoletano et Cittadino Romani nel quale si dichiarano alcune famose Ville et particolarmente della Antica Città di Tibure et di alcuni monumenti. Archivio di Stato di Torino a II 7 J20 fol 30r-55.

Pirro Ligorio - Codice Vaticano latino 5295
Trattato delle Antichità di Tivoli et della Villa Hadriana fatto da Pyrrho Ligorio Patritio Napoletano et dedicato all'Ill.mo Cardinal di Ferrara. Biblioteca Apostolica Vaticana, Cod. Vat. Lat. 5295 fol. 1r - 32 v.

Questi due preziosi codici ligoriani sono, assieme al terzo codice, detto di Leida, la più antica descrizione che possediamo della Villa Adriana, dove purtroppo non vi sono le piante degli edifici cui si fa riferimento nel testo, ma solo fogli lasciati in bianco per completarli in un secondo momento - cosa che non venne mai fatta. Frammiste a citazioni erudite, a quadri di vita degli antichi romani, e digressioni fantastiche sulla mitologia greca, vi sono preziosisisme informazioni sugli scavi, sulle sculture ritrovate ma anche sulle caratteristiche degli edifici. Chi non ha avuto voglia di leggerlo accusa Ligorio di essere fantasioso. Chi l'ha letto e ha visitato la villa tenendo presenti i testi ligoriani ha potuto invece constatare che vi sono precisi riscontri nei materiali e nell'aspetto degli edifici da lui descritti.

Del Re A.
Dell'antichità tiburtine. Roma 1611

Contini F.
Hadriani Caesaris immanem in agro tiburtino villam. Roma 1668
E' la pianta di Ligorio verificata e disegnata da Contini per conto del Cardinal Barberini nel 1668, corredata di didascalie e testo.

Kircher A.
Latium Latii tum veteris tum novi. Historica descriptio. Amsterdam 1671 p. 145-154.
Riproduce la pianta della Villa Adriana di Contini 1668

Kircher A.
Id est nova et parallela Latii tum veteris tum novi descriptio. Amstelodami 1671, Villa Adriana

Volpi G.R.
Vetus Latium Profanum Tomus decimus in quo agitur de tiburtibus seu tiburtinis. Auctore Josepho Rocco Vulpio soc. Jesu sacerdote. Pars Altera. Romae MDCCXLV, pp. 389-427

Contini F.
Pianta della villa tiburtina di Adriano Cesare. Roma 1751 (Ristampa)
E' la pianta Contini del 1668, riedita nel 1751 perché ormai rarissima e molto richiesta. E' però stampata su di un unico grande foglio, mentre la versione precedente era divisa in più fogli ed il dettaglio degli edifici era meglio leggibile.

Furietti G.A.
De Musivis. Roma 1752

Ristori Gabbrielli G.
Pianta della possessione spettante al Conte Fede, 1770
Pianta e disegni della parte di Villa Adriana che nel 1700 appartenne al Conte Fede, che vi fece scavi e restauri. Importante per stabilire a chi appartenessero i vari appezzamenti di terreno in cui la Villa era stata suddivisa nel corso dei secoli.

Cabral S. - Del Re F.
Delle ville e dei più notabili monumenti antichi della città e del territorio di Tivoli 1779
Descrizione piuttosto generica della Villa Adriana e della zona circostante

Piranesi G.B.
Pianta delle fabbriche esistenti nella Villa Adriana - Roma 1781 (pubblicata dal figlio Francesco dopo la sua morte)
Tuttora fondamentale perché nella pianta, corredata da legende descrittive, si vedono dettagli di edifici ormai scomparsi o non più visibili perché occultati dalla vegetazione o deteriorati. Una miniera di informazioni.

Fea C.
Miscellanea filologica critica ed antiquaria dell'Avvocato Fea. Notizie di antichità ricavate dalle opere dell'Abate Francesco Ficoroni. Roma 1790

Moroni
Musivorum quae Bergomi in Comitis Equitis Antonii Moroni Aedibus asservantur. Historica Descriptio. Bergamo 1791

De' Bardi G.
Della imperial Villa Adriana e di altre sontuosissime già adiacenti alla città di Tivoli. 1825

Rossini L.
Antichità dei contorni di Roma, ossia le più famose città del Lazio: Tivoli, Albano, Castelgandolfo, Palestrina, Tuscolo, Cora, Ferentino. Roma 1826

Fea C.
Miscellanea filologica, critica e antiquaria dell'Avv. Carlo Fea. Notizie di antichità ricavate dalle opere dell'Abate Francesco Ficoroni. Tomo II 1827
Brevi notizie sui più importanti rinvenimenti di sculture e mosaici a Villa Adriana nel Settecento ed ottocento.

Nibby A.
Descrizione della Villa Adriana - Roma 1827
Descrizione abbastanza dettagliata della villa, che riporta testi precedenti, corredata di pianta.

Sebastiani F.A.
Viaggio a Tivoli, antichissima città latino sabina, fatto nel 1825. Foligno 1828

Penna A.
Viaggio pittorico della Villa Adriana Roma - vol. I-IV 1830-1836.
Un vero e proprio itinerario illustrato della Villa con belle incisioni che ne documentano lo stato di conservazione all'inizio dell'Ottocento. Altre incisioni di statue e mosaici ne fanno un libro prezioso per identificarli e riconoscerli.

Bulgarini F.
Notizie storico antiquarie statistiche ed agronomiche intorno all'antichissima città di Tivoli e suo territorio. Roma 1848
Scritto da un discendente della famiglia Bulgarini, che dal Cinquecento possiede ed abita l'area dell'Accademia, questo libro dà importanti notizie sugli scavi ed anche sulla città di Tivoli e sulle antichità romane della zona.

Nibby A.
Analisi storico topografico antiquaria della carta de' dintorni di Roma III - Roma 1849, p. 647-706.
Stesso identico testo della precedente Descrizione di Nibby, ma inserito in un contesto più ampio

Nicodemi M.A.
Storia di Tivoli. 1926


Studio dei testi antiquari

Salza Prina Ricotti E.
"Villa Adriana in Pirro Ligorio e Francesco Contini" in Memorie dell'Accademia dei Lincei 1973-4 p. 3-47 tav. I-IV XVII
Fa un primo punto sui codici ligoriani ed i problemi legati alla loro interpretazione

Pinto J.
"Piranesi at Hadrian's Villa" in Eius virtuti studiosi. Classical and postclassical Studies in Memory of Frank Edward Brown, 1900-1988. Washington 1993, pp. 464-477

Raspi Serra J. - Themelly A.
"Disegni di antichità nelle collezioni della Bibliothéque Municipal e del Musée des Beaux Arts et d'Archeologie di BesanÁon. Presentazione e profilo di ricerca" in Eutopia 1993, 2, pp. 133-153
Sul corpus di piante e schizzi eseguiti nel Settecento dagli architetti Pensionnaires dell'Accademia di Francia a Roma, attualmente conservati nella Biblioteca di Besançon in Francia.

Conti V.
"Giambattista Piranesi (1720-1778) e Francesco Piranesi (1758-1810): vedute e antichità di Tivoli", Roma 1996, pp. 156
Contiene belle riproduzioni in scala reale delle acqueforti di Giovan Battista e soprattutto della pianta di Villa Adriana pubblicata postuma dal figlio Francesco. Opera utilissima che consente l'accesso ad una documentazione grafica non sempre facilmente disponibile.

Raspi Serra J.
"A la recherche de l'Antiquité: le nouveau regard sur les monuments" in La fascination de l'Antique. Rome 1700-1770 Catalogo della mostra di Lione del 1998-1999. pp. 84-94

Raspi Serra J.
"Fouilles et découvertes, personnages et débats" in La fascination de l'Antique. Rome 1700-1770 Catalogo della mostra di Lione del 1998-1999. pp. 116-120

Ranaldi A.
Pirro Ligorio e l'interpretazione delle ville antiche 2001
Uno studio molto accurato e puntuale sulle ville antiche con una parte dedicata a Villa Adriana. Rende molto bene l'idea del fervore rinascimentale attorno ai grandi monumenti dell'antichità romana.

Ten A.
"Libro dell’antica città di Tivoli e di alcune famose ville", a cura di A. Ten, Roma 2005
Opera meritoria che pubblica il testo integrale del Codici di Pirro Ligorio conservati nell'Archivio di Stato di Torino, con un commento alla sezione dedicata a Villa Adriana. Il confronto della grafia con quella di disegni sicuramente di mano del Ligorio le ha permesso di stabilire che i Codici di Torino sono autentici e di mano del grande antiquario. Viene quindi smentita la teoria della Salza Prina ricotti che considerava il Codice di Torino un ampliamento tardo ed apocrifo dei Codici Vaticani.

Hidalgo R.
"Piranesi y el dibujo preparatorio de la 'pianta delle fabbriche esistenti nella Villa Adriana' del Museo de San Martino en Nàpoles" in El Concepto de lo provincial en el mundo antiguo, Cordoba 2006, pp. 281-300 Homenaje a la profesora Pilar Leòn Alons
Sui disegni preparatori originali per la Pianta di Villa Adriana disegnati da Giovan Battista Piranesi e conservati a Napoli nel Museo di San Martino.

Pinon P.
"Pierrre Adrien Paris (1745-1819) architecte et les monuments antiques de Rome", Roma 2007
Pubblica alcune piante della Villa Adriana e spiega il ruolo importante ricoperto da quest'architetto francese nel campo degli studi sull'antichità romana nella sua epoca.

De Franceschini M.
 "Piante antiche e tecnologie moderne nell'Accademia della Villa Adriana di Tivoli (Roma)", in HASB (Hefte des Archäologischen Seminars der Universität Bern) 21, 2009, pp. 163-175. (http://maps.unibe.ch)




Testi fondamentali a partire da fine '800

Lanciani R.
"Relazioni su Villa Adriana" in Notizie degli Scavi 1878 p. 37, 68-9 e 1378

Fiorelli G.
"Scavi a Villa Adriana" in Notizie degli Scavi 1880 p. 229-230 e 479

Blondel P.
"Restauration du prétendu Théâtre Maritime de la Villa Adriana" in Melanges de l'Ecole Française de Rome 1881 I p. 63-67 tav. II

Lanciani R.
"Scavi e scoperte a Villa Adriana" in Notizie degli Scavi 1881 p. 91, 105-106, 138
Lanciani R.
"Disegni di antichità nella biblioteca di S. Maria di Eton" in Bullettino Commissione Archeologica Comunale di Roma 1892 22 p. 158-187
Lanciani R.
"Di un nuovo codice di Pier Leone Ghezzi contentente notizie di antichità" in Bullettino dei Musei Comunali di Roma 1893 21 p. 165-182

Sortais
"Canope" in Monuments antiques releves 1893 p. 211- 214

Lanciani R.
"Disegni di Pier Leone Ghezzi" in Bullettino Commissione Archeologica Comunale di Roma 1894 22 p. 179

Winnefeld H.
"Die Villa des Hadrian bei Tivoli" in Jahrbuch des Deutsches Archäologisces Instituts Rom - Erganzungshefte 5 1895
Il primo studio dettagliato della Villa che compendia quelli precedenti e fa un inventario dei rinvenimenti.

Gusman P.
La villa Impériale de Tibur - Paris 1904
Corredato da belle incisioni e fotografie, è un altro testo basilare sulla Villa

Reina V. - Lanciani R.
"Tivoli - rilievo planimetrico e altimetrico della villa Adriana, eseguito dalla Scuola per gli Ingegneri" in Notizie degli Scavi 1906 p. 313-317
La prima pianta della Villa Adriana disegnata con metodi moderni; purtroppo non include tutti gli edifici della Villa e la scala rende impossibile distinguere i dettagli interni degli edifici.

Chillman J.
"The Casino of semicircular arcades at the tiburtine villa of the Empero Hadrian" in Memoirs of the American Academy in Rome 1920 p. 103-120 tav. 50-56

Reichardt W.L.
"The Vestibule group at Hadrian's Villa" in Memoirs of the American Academy in Rome 1933 p. 127-132 tav. 13-20

Mirick H.D.
"The Large Baths at Hadrian's Villa" in Memoirs of the American Academy in Rome 1933 p. 119-126 tav. 4-12
Tre rilievi di studiosi americani abbastanza ben fatti compatibilmente con l'epoca di esecuzione.

Lugli G.
"Studi topografici intorno alle antiche ville suburbane: Villa Adriana, una villa di età repubblicana inclusa nelle costruzioni imperiali" in Bullettino Commissione Archeologica Comunale di Roma 1926-27 54-55 p. 139-204
Lugli G.
"Studi topografici intorno alle antiche ville suburbane: Villa Adriana, le fasi della Villa da Adriano al tardo impero." in Bullettino Commissione Archeologica Comunale di Roma 1932 p. 111-176.
Due testi fondamentali che per la prima volta identificano la villa repubblicana incorporata nelle costruzioni adrianee e parlano delle tecnice costruttive

Bloch H.
"I bolli laterizi e la storia edilizia romana; la Villa di Adriano a Tivoli" in Bullettino Commissione Archeologica Comunale di Roma 1937 65 p. 113-181
Testo tuttora unico per lo studio dei bolli laterizi e quindi della datazione delle fasi costruttive della Villa, avrebbe grande bisogno di essere aggiornato con informazioni più recenti

Kähler H.
Hadrian und seine Villa bei Tivoli - Berlin 1950
Un excursus parziale sulla villa con interesse soprattutto per l'Accademia e per l'edificio con Tre Esedre, erroneamente interpretato come triclinio.

Rakob F.
"Der Bauplan eines kaiserlichen villa" in Festschrift K.L. Lankheit, Koln 1973, p. 113-125

Salza Prina Ricotti E.
"Villa Adriana nei suoi limiti e nella sua funzionalità" Rendiconti Pontificia Accademia di Archeologia XIV 1982 p. 25-55
Fa il punto delle conoscenze e delle interpretazioni dell'autrice, che esamina la Villa come architetto. E' corredato dalla migliore planimetria completa e aggiornata successiva quella del 1906. Documenta le vie sotterranee del Grande Trapezio.

De Franceschini M.
Villa Adriana - Mosaici, pavimenti, edifici. Roma 1991
La prima schedatura sistematica della Villa, con storia degli scavi e dei restauri, studio della funzione degli edifici basato sulle diverse gerarchie decorative che permettono di identificare una zona nobile riservata all'Imperatore, una per il personale di rango ed una terza di servizio per gli schiavi. Pubblica pavimenti in opus sectile, mosaico ed altri materiali in tutte le parti accessibili della Villa.

MacDonald W.L. Pinto L.A.
Hadrian's Villa and its legacy 1995
Un libro molto interessante per lo studio delle fonti antiquarie e dei rapporti della Villa con l'architettura moderna. Illustrazioni rare ed inedite, interpretazioni ed idee diverse e originali.


Singoli scavi ed esplorazioni

Martin J. - Boussois C.L.
"Fouilles exécuté par m. Boussois à la Villa d'Hadrien" in Melanges de l'Ecole Française de Rome 1913 XXXIII p. 261-265

Hülsen Cr.
"Der Kleinere Palast in der Villa des Hadrian bei Tivoli" in Sitrzungsberichte der Heidelberger Akademie der Wissenschaften Jahrgang 1919, 13 abh.

Paribeni R.
"Tivoli, Villa Adriana: Lavori di esplorazione e di riassetto" in Notizie degli Scavi 1922 p. 243-246
Paribeni R.
"Tivoli, Villa Adriana: Testa di figura muliebre d'arte severa" in Notizie degli Scavi 1927 p. 373-4
Paribeni R.
"Tivoli: rinvenimenti di sculture a Villa Adriana" in Notizie degli Scavi 1932 p. 120-125 tav. I

Lugli G.
"La Roccabruna della Villa Adriana" in Palladio 1940 p. 257-274

Aurigemma S.
"Lavori nel Canopo di villa Adriana " in Bollettino d'Arte 1954 p. 327-341
Aurigemma S.
"Lavori nel Canopo di villa Adriana II" in Bollettino d'Arte 1955 p. 64-78
Aurigemma S.
"Lavori nel Canopo di villa Adriana III" in Bollettino d'Arte 1956 p. 57-71
Aurigemma S.
La Villa Adriana presso Tivoli Roma 1961
Un libro e tre articoli fra tanti su una grande occasione mancata: lo scandaloso sterro di Aurigemma al Canopo negli anni Cinquanta, che mirò al rinvenimento di statue e tesori, ignorando completamente la stratigrafia. Di scientifico non c'è nulla, solo la ricostruzione dell'impianto idrico (forse). L'anastilosi del colonnato dell'Euripo del Canopo non si basa su dati certi, e così pure la disposizione delle statue.

Giuliani C. F.
"Il Vestibolo di Piazza d'Oro" in Quaderni dell'Istituto di Topografia Antica 8 1975 p. 3-54
Un bel rilievo, preciso e puntuale: peccato che si limiti ad una piccolissma parte della Piazza. C'è da chiedersi perché il lavoro non sia mai stato completato.

Verduchi P.
"Le Terme con cosiddetto Heliocaminus a Villa Adriana" in Quaderni dell'Istituto di Topografia Antica 8 1975 p. 55

Smith A.C.G.
"The date of the Grandi Terme of Hadrian's Villa at Tivoli" in Papers of the British School at Rome 1978 46 p. 73-93

Salza Prina Ricotti E.
"Cucine e quartieri servili in epoca romana" in Rendiconti Pontificia Accademia di Archeologia 1978-80, 51-52 p. 237-294
Si occupa della Caserma dei Vigili.

Pacifici V.
"I primi lavori a Villa Adriana dopo l'acquisizione allo Stato Italiano 1872-3" in Atti Società Tiburtina Storia e Arte 57 1984 p. 233-254

Hoffman A.
Das Gartenstadion in der Villa Adriana 1980
Ueblacker M.
Das Teatro Marittimo in der Villa Adriana 1985
Due rilievi esemplari, quelli di Hoffman e Ueblacker, con ricognizione e studio dettagliato e puntuale dello stato antico dell'edificio, foto e rilievi. Tutti i complessi che compongono Villa Adriana dovrebbero essere studiati secondo questo modello operativo

Mac Donald W.L. - Bernard Boyle
"The Small Baths of Hadrian's Villa" in Journal of Architectural Historians XXXIX n. 1 marzo 1980
Poche righe ed una pianta ricostruttiva. Nessuna spiegazione dettagliata.

Cicerchia P.
"Sul carattere distributivo delle "Terme con Heliocaminus" di Villa Adriana" in Xenia 9 1985 p. 47-60

Giubilei A.
"Villa Adriana. Il cosiddetto Edificio a triplice esedra. " in Bollettino d'Arte 75 1990 p. 47-58

Borgia E.
"Tivoli (Roma). Villa Adriana. Gli Hospitalia" in Bollettino di Archeologia 1991 p. 73-83, 95-96

Da Milano C.
"Tivoli (Roma) Villa Adriana. Strutture repubblicane del palazzo Imperiale" in Bollettino di Archeologia 16-18 1992 p. 73-85

Ferrera L.B.
"Tivoli (Roma) Villa Adriana. A proposito del cosiddetto Triclinio di Palazzo" in Bollettino di Archeologia 1992 16-18 p. 85-94

Garbrecht G. - Manderscheid H.
Die Wasserbewirtschaftung römischer Thermen. Archäologische und hydrotecnische Untersuchungen MInst Wasser 118 A-C 1994

Packer J.
"Mire exaedificavit: three recent books on Hadrian's Tiburtine villa" in Journal of Roman Archaeology 1998
Recensione interessante che rileva la differenza nelle planimetrie degli stessi edifici nei tre studi esaminati. Fa il punto della situazione delle ricerche nella Villa.

Ortolani G.
Il padiglione di Afrodite Cnidia a Villa Adriana. Progetto e significato 1998

Hoffmann A.
"Villa Hadriana. Raum, Licht und Konstruction" in The Roman Villa. Villa urbana. 1998 p. 65-77 - First Williams Symposium of Classical Architecture held at the University of Pennsylvania, Philadelphia 21-22 april 1990, 1998

Manderscheid H.
"Heliocaminus, oder von der Zählebigkeit der Faktoide" in Archäologische Studien in Kontakzonen der antiken Welt 1998 p. 703-716

Hansen E.
"Il Belvedere dell'Accademia della Villa Adriana" in Damarato. Studi di antichità classica offerti a Paola Pelagtti. 2000 p. 387-398

Manderscheid H.
"Die Rotunde der Heliocaminusthermen in der Villa Adriana bei Tivoli. Resumée" in Cura aquarum in Sicilia. 2000 p. 211-212 Proceedings of the Tenth International Congress on the history of Water Management and Hydraulica engineering in the Mediterranean Region, Syracuse may 16/22 1998

Righi R.
"Torre di Roccabruna" in Archeologia e Giubileo 2001 p. 474-477

Mari Z. - Reggiani A.M. - Righi R.
"Grande Vestibolo presso le Cento Camerelle. Indagini e restauri" in Archeologia e Giubileo 2001 p. 478-483

Betori A. - Mari Z.
"Tivoli, Villa Adriana, edificio circolare noto come Sepolcro o tomba, campagna di scavo 2004, breve sintesi dei risultati" in Fasti On-line Documents and Research 2004 (sito internet http://www.fastionline.org)
Brevi notizie sul recente scavo del cd. Mausoleo, che in realtà era un tempietto circolare.

de Vos M.
"Una ricontestualizzazione degli aegyptiaca nella cosiddetta Palestra di Villa Adriana" in Atti del Convegno Symposium Ägyptische Einflüsse in Griechenland und Rom, Frankfurt am Main 28-11/30-11 2002, P. Bol editor. Frankfurt am Main 2004, pp. 207-213.

Ricostruzione della decorazione scultorea della Palestra di Villa Adriana; Mariette de Vos e l'Università di Trento studiano e rilevano questo edificio dal 2003.

Hidalgo R. - Leon P.
"Excavaciòn arquelogica en el 'Teatro Greco' de Villa Adriana. Resultados de la primera campaña (2003)" in Romula 2004, vol 3, pp. 173-218.

Si illustrano i primi risultati dello scavo del Teatro Greco, ad opera dell'Università di Siviglia, in Spagna. Ha permesso di controllare e correggere la planimetria di Piranesi e di scoprire nuovi ambienti non segnati nelle piante.

Lisi Tacchi, G.
"La Caserma dei Vigili di Villa Adriana. Indagine storico-costruttiva e ipotesi di destinazione d'uso", in Palladio 35, gennaio-giugno 2005, pp. 11-30.

Mari Z.
"La tomba-tempio di Antinoo a Villa Adriana" in Atti e Memorie della Società Tiburtina di Storia e Arte 2005 vol. 88, pp. 125-140.
Notizie sullo scavo del cd. Antinoeion nei pressi del Vestibolo di Villa Adriana.

Adembri B. - Mari Z. ed.
Suggestioni egizie a Villa Adriana. Roma 2006. A cura di Benedetta Adembri e Zaccaria Mari.

Una serie di articoli sulle più recenti esplorazioni della villa, dalla cosiddetta tomba-tempio di Antinoo nei pressi del Vestibolo, al recente scavo nella Palestra ad opera di Zaccaria Mari, che ha portato alla scoperta di una scala monumentale con una statua di Sfinge, di cui si ignorava totalmente l'esistenza, dato che non compare nelle piante antiche di Contini o Piranesi.

Mari Z.
"Lo scavo della cd. Palestra a Villa Adriana" in Atti e Memorie della Società Tiburtina di Storia e Arte 2006 vol. 89, pp. 113-139.
Notizie sul recente e fortunato scavo della Palestra, che ha portato alla scoperta di una scala monumentale e di una statua di Sfinge.

Quattrocchi G.
"Villa Adriana. Le ultime scoperte nel Teatro Greco" in Archeo, gennaio 2006 pp. 54-57.

Leon P. - Hidalgo R. - Peña A.
"Teatro Greco. Villa Adriana. Campañas de excavaciones arqueologicas 2003-2005", Sevilla 2007 Universidad Pablo Olavide
Il volume ha il grande merito di pubblicare in tempi straordinariamente brevi - in genere bisogna aspettare anni per uno scavo di questa portata - e con ampia documentazione lo scavo del Teatro Greco condotto negli ultimi anni dall'Università Pablo Olavide di Siviglia sotto la direzione dei professori Pilar Leon e Rafael Hidalgo.

Mari Z.
Recenti scavi e prospettive di ricerca in Frammenti del passato. Tesori dall'Ager tiburtinus, Roma 2009, pp. 28-37.


Opere di carattere generale

Mielsch H.
Die römische Villa. Architektur und Lebensform. München 1987 p. 181

Giuliani C.F.
"La Villa Adriana" in Adriano Architettura e progetto 2000 p. 45-56

Adembri B.
Villa Adriana, Guida Electa. 2000

AA.VV.
Villa Adriana. Paesaggio antico e ambiente moderno. Atti del convegno a Roma 23-24 giugno 2000. Roma 2002.

Salza Prina Ricotti E.
"Villa Adriana, il sogno di un imperatore. Architettura, arte e giardini", Roma 2000

Adembri B. - Cinque G.E.
"Villa Adriana. La pianta del Centenario 1906-2006", Firenze 2006

Opper T.
"Hadrian, Empire and Conflict", Cambridge 2008



Stucchi, mosaici ed affreschi

Ponce N.
Arabesques antiques des bains de Livie et de la Ville Adrienne ... Paris 1789
Testo di carattere antiquario e di nessun valore scientifico.

Wadsworth E.L.
"Stucco Reliefs of the Ist and IInd Centuries" in Memoirs of the American Academy in Rome 1924, p. 44-95.

Wirth F.
"Römische Wandmalerei vom Untergang Pompeijs bis Hadrian" in Mitteilungen des Deutsches Archäilogisches Instituts Rom 44 1929 p. 143-5 (ristampa del 1968)
Si occupa degli affreschi

Lavagne, H.
"La mosaïque de voute du Cryptoportique republicain et les debut de l'opus musivum en Italie" in Melanges de l'Ecole Française de Rome 1973 p. 197-246

Mielsch H
"Römische Stuckreliefs" in Mitteilungen des Deutsches Archäilogisches Instituts Rom, Suppl. 1975, 21.

Sear B.
"Roman Wall and Vault mosaics" in Mitteilungen des Deutsches Archäilogisches Instituts Rom 1977, suppl. 23.

Joyce H.
"Nicholas Ponce's Arabesques antiques. A problem in eighteenth Century archaeology." in GazBA 1989 114 p. 185-201
Commenta Ponce ed altri studi antiquari sugli stucchi di Villa Adriana, mostrando come siano assai poco attendibili

Bruto M. L. - Vannicola C.
"Ricostruzione e tipologia delle crustae parietali in età imperiale" in Archeologia Classica 1990, p. 287-376
Uno dei pochissimi lavori esistenti sull'argomento, fa intuire che c'è ancora moltissimo lavoro da fare in materia.

De Franceschini M.
Villa Adriana - Mosaici, pavimenti, edifici. Roma 1991
Studia e cataloga per la prima volta tutti i tipi di pavimenti della Villa.

Guidobaldi F.
Sectilia Pavimenta di Villa Adriana 1994
Monografia dedicata ai pavimenti in opus sectile, limitata ad alcuni edifici soltanto, e corredata da ottime fotografie e bei disegni. Purtroppo offre ricostruzioni grafiche dei pavimenti in gran parte ipotetiche, non sostenute da rigore scientifico. Gli americani lo chiamano 'evidence'.

Slavazzi F.
"I mosaici di monsignor Furietti. Nuove notizie. Il mosaico delle Colombe a Villa Adriana" in Atti X Colloquio Aiscom 2004, pp. 727-734

Molle C.
"La decorazione pittorica delle volte delle sostruzioni occidentali del Canopo di Villa Adriana" in Plafonds et voutes a l'époque antique. Actes du VIIIe Colloque international de l'association Internationale pour la peinture murale antique 15-19 mai 2001 Budapest, Budapest 2004, pp. 385-388

De Franceschini M.
Continuatio e renovatio nella Villa Adriana di Tivoli in Acta ad Archaeologiam et Artium Historiam Pertinentia 2006 XX pp. 79-103

Ognibeni C.
Le decorazioni parietali di Villa Adriana. Università degli studi di Siena. Scuola di Dottorato, XIX ciclo, 2007. Documento Pdf nel sito web: http://lasa.lett.unitn.it/dottorato.htm

Slavazzi F.
Un mosaico perduto: le esedre di Piazza d'Oro a Villa Adriana in Atti del XIII Colloquio Aiscom, Tivoli 2008, pp. 467-474 (Canosa di Puglia, 21-24 febbraio 2007)

Vincenti V.
I mosaici come strumento di datazione della fase repubblicana di Villa Adriana a Tivoli in Atti del XIV Colloquio Aiscom, Tivoli 2008, pp. 577-590Ý (Spoleto, 7-9 febbraio 2008)

De Franceschini M.
“Nuove scoperte nell'Accademia della Villa Adriana di Tivoli” in Amoenitas 2, 2010, pp. 1-18.

De Franceschini M.
"Uno straordinario puzzle musivo nell'Accademia della Villa Adriana di Tivoli" presentazione al XVIII Colloquio dell’Associazione italiana per lo studio e la conservazione del mosaico (Aiscom), Cremona 14-17 marzo 2012.

De Franceschini M.
"Uno straordinario puzzle musivo nell'Accademia della Villa Adriana di Tivoli" in Atti XVIII Colloquio Aiscom, Cremona 2012, Tivoli 2013, pp. 739-748.


Giardini, ninfei ed impianti idrici

Grimal P.
Les jardins romains Paris 1969

Neuerburg N.
"Fontane e Ninfei nell'Italia antica" in Memorie Istituto Archeologico di Napoli V 1965 p. 93 e 232-243 su Villa Adriana.
Cataloga alcuni dei principali Ninfei della Villa assieme ad altri dell'antichità romana, con analisi e confronti interessanti.

Jashemski W. - Salza Prina Ricotti E.
"I giardini di Villa Adriana" in Rendiconti Pontificia Accademia di Archeologia 1987 p. 145-169

Lavagne H.
Operosa Antra. Rechereches sur la grotte a Rome de Sylla à Hadrien 1988.

Jashemski W. - Salza Prina Ricotti E.
"Preliminary excavations in the gardens of Hadrian's Villa. The Canopus area and the Piazza d'Oro" in American Journal of Archaeology 1992, 96, p. 579-595
Salza Prina Ricotti E.
"Il sistema di irrigazione della Piazza d'Oro" in Rendiconti Pontificia Accademia di Archeologia 1989-90, p. 121 -150
Salza Prina Ricotti E.
"Adriano: architettura del verde e dell'acqua" in Horti Romani, Bullettino Commissione Archeologica Comunale di Roma, Supplemento 6, 1998, p. 363-400
Tre articoli sullo stesso argomento. Piccoli sondaggi o studi parziali come questi, sia pure corredati da una buona immaginazione, non possono consentire di ricostruire in modo realistico ed attendibile come fossero i giardini della Villa. C'è ancora molto lavoro da fare.

Manderscheid U.
"Uberlegungen zur Wasserarchitektur und ihrer Funktion in der Villa Adriana" in Mitteilungen des Deutsches Archäilogisches Instituts Rom 2000 107 p. 109-139
Fa il punto della situazione degli studi sull'alimentazione idrica della Villa, di cui si sa ben poco.

Ranaldi A.
"Tivoli. Ninfeo del Padiglione di Tempe di Villa Adriana" in Atlante delle grotte e dei Ninfei d'Italia, 2001, vol. 2, pp. 276-278

De Franceschini M.
Continuatio e renovatio nella Villa Adriana di Tivoli in Acta ad Archaeologiam et Artium Historiam Pertinentia 2006 XX pp. 79-103

Fahlbusch H. et alii
Die Wasserkultur der Villa Adriana, Siegburg 2008, pp. 499


Criptoportici e gallerie sotterranee

Giuliani C.F.
"Contributi allo studio della tipologia dei Criptoportici" in Les Cryptoportiques dans l'Architecture Romaine. Colloque Ecole Francaise de Rome 19-23 Aprile 1972 - 1973 p. 79-116

Salza Prina Ricotti E.
"Criptoportici e Gallerie sotterranee di Villa Adriana nella loro tipologia e nelle loro funzioni" in Les Cryptoportiques dans l'architetcture romanine - Colloque Rome 1972, Rome 1973 p. 219-259

Macchi M.
"Tivoli (Roma) Villa Adriana. Il criptoportico con volta rampante" in Bollettino di Archeologia 1992 16-18 p. 94-105

Rinaldi E.
"Villa Adriana. Il sistema ipogeo del cosiddetto Vestibolo" in Atti e Memorie della Soc. Tiburtina Storia e Arte 2000 73 p. 7-36

Di Mento M.
"Villa Adriana. Il criptoportico e la galleria di servizio della Grandi Terme" in Atti e Memorie della Soc. Tiburtina Storia e Arte 2000 73 p. 37-61.

Köhler J.
"Wasserwirtschaftliche Einrichtungen im Großen Trapez der Villa Hadriana" in Die Wasserkultur der Villa Adriana, Siegburg 2008, pp. 397-434.

De Franceschini M. - Marras A.M. - Pavanello U.
"Progetto AcCADdemia. Confronto delle piante antiche e moderne dell'Accademia di Villa Adriana attraverso un survey geoelettrico". Poster presentato a Roma (Italia), XVII Congresso Internazionale di Archeologia Classica, sul tema "Incontri tra Culture nel Mondo Mediterraneo Antico", Roma, 22-26 settembre 2008. (http://www.fastionline.org/docs/FOLDER-it-2009-155.pdf)

De Franceschini M. - Marras A.M.
"New Discoveries with Geophysics at Hadrian's Villa near Tivoli, Rome (Italy)" Presentazione a Vienna (Austria), European Geosciensces Union - General Assembly 2009. Gi9 - Near surface geophysics for the study and the management of historical resources: past, present and future, Vienna, 23 aprile 2009. (http://www.adv-geosci.net/24/3/2010/adgeo-24-3-2010.pdf)

De Franceschini M. - Marras A.M.
“La riscoperta dei percorsi sotterranei dell’Accademia mediante indagini geofisiche” in Villa Adriana. Una storia mai finita. Novità e prospettive della ricerca, Roma 2010 pp. 105-112 Catalogo della mostra nell’Antiquarium del Canopo di Villa Adriana 1° aprile -1° novembre 2010.

Placidi M. - Fresi V.
"La Grande Via Sotterranea, la "Strada Carrabile" di Villa Adriana. I risultati della campagna di studio 2007-2009" in Archeologia Sotterranea 3, ottobre 2010, pp. 4-11 (Riv. Archeologia Sotterranea 10/2010)

De Franceschini M.
“Villa Adriana: i percorsi sotterranei della spianata dell'Accademia” in Archeologia Sotterranea, 7 ottobre 2012, pp. 5-16
File PDF sul sito web: http://www.sotterraneidiroma.it a questo link oppure questo link


Scultura

Lavin M.A.
"Seventeenth Century Barberini Documents and Inventories of Art", New York 1975, p. 136 n. 175.

Raeder J.
Die Statuarische Austattung der Villa Adriana bei Tivoli, 1983
La bibliografia in materia è molto ampia, in pratica si tratta dei cataloghi dei principali Musei e Collezioni europei ed americani. Questo è e rimane il testo base per studiare le sculture di Villa Adriana, ben documentato, accurato, puntuale. La bibliografia precedente è ampia ed approfondita. Le descrizioni dei codici di Ligorio vengono riportate integralmente statua per statua. Purtropo le fotografie sono piccole e non rendono giustizia ai soggetti.

Grenier J.C.
"Décoration statuaire du "Serapeum" du "Canope" de la villa Adriana. Essai de reconstruction et d'Interpretation" in Melanges de l'Ecole Française de Rome 1990 p. 101.
Una proposta di sistemazione delle sculture egizie rinvenute nel Canopo dagli scavi dei Gesuiti.

Giubilei A.
"Il Conte Fede e la Villa Adriana: storia di una collezione d'arte" in Atti e Memorie della Società Tiburtina Storia e Arte 1995, 67 p. 81-147.
Ricostruisce la storia della collezione del Conte Fede, identifica le sculture, pubblica il testamento ufficiale.

AA.VV.
Catalogo delle sculture in Adriano Architettura e progetto 2000 p. 182 ss.
Una schedatura parziale di alcune delle più celebri sculture della Villa. Splendide fotografie.

Newby Z.
"Sculptural Display in the so called Palestra of Hadrian's Villa" in Mitteilungen des Deutsches Archäologisches Instituts Rom 2002, vol. 109 pp. 59-82

AA.VV.
Schede in Frammenti del passato. Tesori dall'Ager tiburtinus, Roma 2009, pp. 44-89


Problemi di architettura e di statica

Hansen E.
"Piazza d'Oro e la sua cupola" in Analecta Romana Instituti Danici 1960 suppl I pp. 78

Rakob F.
Der Piazza d'Oro in der Villa Adriana bei Tivoli 1967
Molti edifici della Villa presentano problemi finora insoluti di statica: ci si domanda ancora se, nonostante l'esilità delle strutture, alcuni padiglioni potessero essere coperti da una volta o da una cupola.

Rakob F.
"Metrologie und Planfiguren einer Kaiserlisch Bauhütte" in Bauplanung und Bautheorie der Antike. Diskussionen zur Archäologischen Bauforschung 1984, vol. 4 pp. 220-237

Moneti A.
Nuovi sostegni all'ipotesi di una grande sala cupolata alla Piazza d'Oro di Villa Adriana in Analecta Romana Instituti Danici 20 1992, pp. 67-92
File PDF (per gentile concessione dell'Autore)

Ranaldi A.
Tivoli. Ninfeo del Padiglione di Tempe di Villa Adriana in Atlante delle grotte e dei Ninfei d'Italia, 2001, vol. 2, pp. 276-278

Lancaster, L.
Concrete Vaulted Construction in Imperial Rome. Innovations in Context. Cambridge 2005, pp. 30-31, 40, 46-47, 50, 126-128, 231
Uno studio molto originale sulla tecnica costruttiva romana, che spiega come le cupole a spicchi siano tipiche dell'età adrianea ed esistano praticamente solo a Villa Adriana. Erano un modo di manifestare il potere imperiale con soluzioni architettoniche uniche ed assai complesse e costose.

Hansen E. - Nielsen J. - Asserbo J. - Jespersen T.
"Due cupole a Villa Adriana. Calcoli statici." in Analecta Romana Instituti Danici 25-26 2010-2011 pp. 93-99

Nielsen J. - Asserbo J. - Jespersen T.
"Investigazioni statiche sull'edificio romano della Piazza d'Oro a Villa Adriana" in Analecta Romana Instituti Danici 25-26 2010-2011 pp. 101-117


Lavori di Restauro

Gizzi S.
"Per una rilettura della storia dei restauri di Villa Adriana dal 1841 al 1990" in Bollettino d'Arte 1999 84 p. 1-76
Gizzi S.
"Les dix dernieres années de restaurations à la villa Adriana" in Hadrien. Trésors d'une Villa impériale, Paris 1999, pp. 123-140
Gizzi S.
"Gli ultimi dieci anni di restauri a Villa Adriana" in Adriano Architettura e progetto 2000 p. 157-173
Praticamente l'unica fonte esistente sull'argomento, questi due articoli sono corredati da fotografie inedite di antichi lavori di restauro. Documentano in modo approfondito e puntuale i problemi e le tecniche della conservazione, manutenzione e restauro di un monumento eccezionale come Villa Adriana.

Manieri Elia G.
"Stabilità delle strutture e conservazione" in Adriano Architettura e progetto 2000 p. 175-181

Righi R.
"Torre di Roccabruna" in Archeologia e Giubileo, Napoli 2001, pp. 474-477

Mari Z. - Reggiani A.M. - Righi R.
"Grande Vestibolo presso le Cento Camerelle. Indagini e restauri" in Archeologia e Giubileo, Napoli 2001, pp. 478-483

Gizzi S.
"Il verde a Villa Adriana come questione generale di restauro" in Villa Adriana. paesaggio antico e ambiente moderno. Elementi di novità e ricerche in corso, Roma 2002, pp. 217-235


Archeoastronomia

Lanciano N. - Titino M.
"Astronomia in città: Villa Adriana a Tivoli e il Pantheon di Roma" in Atti del primo congresso nazionale di archeoastronomia “Astronomia antica e culturale e astronomia storica” Padova 28-29 settembre 2001, pp. 128-137
Il Pecile serviva per passeggiare al caldo o al fresco secondo le stagioni, come ampiamente affermato nella letteratura archeologica precedente. Ciononostante viene definito “luogo per la corsa dei carri” più o meno legato al culto del Sole.

Lanciano N.
Villa Adriana fra cielo e terra: percorsi guidati dai testi di Marguerite Yourcenar, Sant’Oreste (Roma) 2003, pp. 170.
Percorso di visita della Villa basato sul romanzo della Yourcenar e privo di riscontri scientifici dal punto di vista archeoastronomico.

Lorusso V. - Cuzzilla V. - Caruso C.
Villa Adriana e la torre di Roccabruna. Tesina di Cartografia, prof. N. Lanciano, A.A. 2006-2007 Corso di laurea in Scienze applicate ai Beni Culturali e alla Diagnostica per la loro conservazione. Docente N. Lanciano. (reperibile su Internet)
Si parla dell’orientamento astronomico di Roccabruna: "Il principale asse ... Ha un orientamento di 298°, che coincide con l’azimuth del sole al tramonto l’undici agosto, data in cui ricorreva il dies imperii". In realtà 298° è l’azimut del tramonto del Solstizio estivo il 21 giugno - un errore macroscopico che non ci si aspetterebbe da un corso di astronomia/cartografia. Si afferma inoltre che Roccabruna è allineata con il Tempio di Ercole Vincitore a Tivoli che in realtà è nascosto dalla collina e non è visibile direttamente.

Lanciano N.
"Villa Adriana a Tivoli. Guida per l’insegnante" in Astronomia a Roma, percorsi. Sant’Oreste (Roma) 2010, pp. 95-118
Di orientamento astronomico non si parla affatto, solo di un "itinerario evocativo all’interno della Villa... ponendo attenzione alla relazione fra il cielo con gli astri e l’architettura della villa". Il sottotitolo "Guida per l’insegnante" non è sufficiente a giustificare l’errore metodologico di fondo di questo testo: considerare il romanzo storico "Memorie di Adriano" di Marguerite Yourcenar come fonte d’informazione primaria per un edificio costruito quasi duemila anni prima. In compenso le comprovate interpretazioni date dagli archeologi a edifici come il Teatro Marittimo vengono definite "di costernante piattezza e di un utilitarismo assai fragile" perché evidentemente non procedono "per simpatia” come faceva la Yourcenar.

Marina De Franceschini
“Archeoastronomia nella Roma di Augusto e di Adriano: l’Horologium Augusti ed il Pantheon” in Atti del 12° Seminario di Archeaoastronomia Alssa, Genova 17-18 aprile 2010, pp. 10-35
(http://alssa.altervista.org/Semx.php?numero=12)

Marina De Franceschini - Giuseppe Veneziano
"Architettura Celeste nella Villa Adriana di Tivoli" presentazione al X Convegno S.I.A. (Società Italiana di Archeoastronomia), Trinitapoli (Bari) 22-23 ottobre 2010. In corso di stampa.
Anticipazione dei primi risultati delle ricerche archeoastronomiche a Villa Adriana, nell’ambito del Progetto Accademia.

Marina De Franceschini - Giuseppe Veneziano
"Architettura Celeste nella Villa Adriana di Tivoli" 13° Seminario di Archeaoastronomia Alssa, Genova 9-10 aprile 2011. (http://alssa.altervista.org/Semx.php?numero=13)

Marina De Franceschini
"Archeoastronomia nell’antica Roma: il Mausoleo degli equinozi" presentazione al XI Convegno S.I.A. (Società Italiana di Archeoastronomia), Bologna 28-29 ottobre 2011, Marzabotto (Bologna) 30 ottobre 2011
Il Mausoleo degli Equinozi è un sepolcro orientato astronomicamente, databile al II sec. a.C., che costituisce un importante precedente per l’edificio di Roccabruna ed i suoi condotti luminosi. Nel giorno dell’Equinozio i raggi del Sole illuminano perfettamente il centro del pavimento.

Marina De Franceschini
"Orientamenti equinoziali nel Mediterraneo: il tempio preistorico di Mnajdra a Malta e il Mausoleo degli Equinozi a Roma" presentazione al 14° Seminario di Archeoastronomia dell’Associazione Ligure per lo Sviluppo degli Studi Archeoastronomici (ALSSA), Genova 24-25 marzo 2012.
(http://alssa.altervista.org/Semx.php?numero=14)

Marina De Franceschini - Giuseppe Veneziano
"Architecture and Archaeoastronomy in Hadrian’s Villa near Tivoli, Rome" presentazione alla Conferenza Internazionale Nexus 2012, Relationships between Architecture and Mathematics, Politecnico di Milano, 11-14 giugno 2012.

Marina De Franceschini - Giuseppe Veneziano
"Archeoastronomia nelle ville imperiali romane: villa Jovis a Capri" presentazione al XII Convegno della Società Italiana di Archeoastronomia, Albano Laziale, 5-6 ottobre 2012.